There is not place like home nasce dall’esigenza di raccontare le diverse esperienze migratorie, le motivazioni che spingono a compiere questo tipo di scelta, le aspettative disilluse e le poche avverate.

Sono sguardi che recano con sé il il buio della sosta obbligatoria in Libia, la paura e la preoccupazione per i prossimi che compiranno il viaggio, e amarezza per le difficoltà una volta arrivati in Italia; difficoltà che vanno dall’ottenimento del visto per il soggiorno alla dura ricerca di un lavoro il più possibile dignitoso.

 

 

 

MAKING OF

Le interviste sono state raccolte durante i mesi di Gennaio e Febbraio 2018, da Vittoria Witula per Iscos Emilia Romagna e Marcella Menozzi, nella comunità senegalese in Emilia Romagna, nelle città di Rimini Riccione e Faenza, e la proiezione e diffusione del video è finalizzata alla sensibilizzazione e promozione di strategie migratorie alternative a quelle irregolari.

É da menzionare inoltre l’importanza della proiezione dello stesso come apri fila nella tavola di concertazione sulle migrazioni dal titolo “Migrazioni Senegalesi: Attori, Passaggi e Diritti Umani” in seno alla Conferenza di Dakàr, tenutasi il 27 marzo 2018.

Immagini e voci dalle quali emerge la concezione della migrazione come uno spostamento temporaneo e circolare caratterizzato dalla volontà di un rientro nel proprio paese al termine del percorso migratorio, con la consapevolezza che nessun posto sarà mai come la tua casa.

 

 

 

FULL FILM

 

 

 

CREDITS

Genere: documentario
Durata: 31 minuti
Realizzato da / Regia: Marcella Menozzi
Musiche:  Abdoul Mbaye
Lingua originale: francese, italiano
Sottotitoli: italiano
Ricerche e testi: Vittoria Witula, Papa Modou Seck
Riprese e montaggio: Marcella Menozzi
Paese di produzione: Italia
Anno di produzione: 2018
Prodotto da: Iscos Emilia Romagna, Anolf Rimini
Finanziato da: Otto per mille Chiesa Valdese